L’effetto Amazon sulla tua attività

L’effetto Amazon sulla tua attività

Al CES Technology Show di Las Vegas, Continental ha presentato Cube, la sua navetta senza conducente dotata di cani robot che prelevano i colli dal veicolo per consegnarli ai clienti direttamente sulla porta di casa.  Per spostarsi sui marciapiedi ed evitare ostacoli è meglio avere quattro gambe che delle ruote. Dove finiremo di questo passo? Qual è l’effetto di Amazon sul settore dei trasporti? Come sarà il futuro?

L’effetto Amazon

Grazie ad Amazon, i clienti (sia per la vendita al dettaglio che interaziendale) nutrono aspettative maggiori.  Pretendono che i loro ordini vengano evasi con effetto praticamente immediato e si aspettano la consegna entro uno o due giorni. Questo impatto sta imponendo cambiamenti nella logistica, nei trasporti e in tutta la catena di fornitura. Questa situazione in costante evoluzione costituisce sia una sfida che un’opportunità per le flotte di rimorchi disposte ad affrontare i cambiamenti senza esitazione. (fonte: Forbes)

L’effetto dell’effetto

Tra le tante previsioni diverse su quali conseguenze potrebbe avere l’effetto Amazon sul settore della logistica e dei trasporti, va citata la visione elaborata da Strategy& di PwC nel suo Global Truck Study 2018, secondo la quale “entro il 2030, gli autotrasporti e la logistica costituiranno un ecosistema di veicoli autonomi diretti da una catena di fornitura digitalizzata, che abbinerà camion cablati senza conducente e centri per le consegne gestiti da robot”.

Con questa sua visione del futuro molto digitalizzata e automatizzata, Strategy& evidenzia tre conclusioni:

  • I costi della logistica dell’autotrasporto diminuiranno del 47% entro il 2030, soprattutto grazie alla riduzione di manodopera.
  • I tempi necessari per le consegne diminuiranno del 40%.
  • Dal 2030, grazie all’autonomia conseguita, i camion staranno su strada il 78% del tempo rispetto all’attuale media europea del 29%.

Strategy& prevede inoltre che con una catena di fornitura più digitalizzata si ridurranno le spese amministrative generali, si ridurranno i tempi per la gestione degli inventari e diminuiranno i costi assicurativi, con un risparmio che arriverà al 41% entro il 2030 rispetto alla catena di fornitura così com’è oggi.

Tendenze future

L’innovazione nel settore dei trasporti e della catena di fornitura non si limita ai veicoli elettrici e senza conducente, all’uso dell’intelligenza artificiale e dell’analitica predittiva per migliorare la sicurezza del conducente e la conservazione, oppure ai servizi di intermediazione online per le merci per massimizzare i rimorchi a pieno carico oppure i cani robot per la consegna di pacchi negli ultimi 100 metri. Ci sono un sacco di altri concetti interessanti da sviluppare. Le tendenze previste sono:

  • Assenza di supporto cartaceo per informazioni in tempo reale– La sempre maggiore robotizzazione e automazione digitale dei processi lungo la catena di fornitura consente alle flotte di ridurre i costi, accelerare le risposte di fronte a nuove opportunità aziendali e fornire informazioni ai clienti sulle consegne in modo veloce e preciso. Abhinav Singh, direttore di Intelenet Global Services, osserva che troppe flotte di rimorchi e altri attori nel settore della logistica si affidano a processi manuali, spesso basati su supporti cartacei. In un’epoca in cui fornire dati precisi in tempo reale può generare una maggiore soddisfazione del cliente e un ulteriore vantaggio commerciale, le aziende che si occupano di logistica devono snellire e automatizzare i processi e migliorare l’efficienza dei loro modelli operativi per competere nell’era di Amazon. (fonte: TTNews)
  • Andare sottoterra–Secondo molti commentatori di un articolo di TTNews intitolato “Reimagining Trucking” (“il trasporto su camion re-immaginato”), si potrebbero realizzare dei tunnel sotterranei, simili a quelli scavati dalla Boring Company per il trasporto di pedoni da una città all’altra, per gestire il trasporto di merci e per togliere dalla rete stradale un numero maggiore di camion, container e carichi merci.
  • Gruppo di conducenti– Brittain Ladd, un esperto di catene di fornitura, propone di creare un consorzio di flotte di camion che lavorerebbe con un gruppo di conducenti condiviso per trasportare merci tra due luoghi prestabiliti. I conducenti verrebbero pagati in base a una tariffa oraria invece che chilometrica. Ladd ritiene che questo sistema avrebbe potuto trasportare tutti i carichi consegnati nel 2017 con due terzi dei camion impiegati. (fonte: TTNews)
  • Rivedere l’evasione degli ordini– Amazon è una delle aziende che stanno mostrando la via per l’evasione degli ordini. Per le sue consegne, Amazon si avvale del crowdsourcing rivolgendosi ad aziende di trasporto esterne, effettua le consegne direttamente nel bagagliaio delle auto, nei punti di ritiro self-service Amazon locker, negli appartamenti privati delle persone e sperimenta i punti di consegna tramite droni. Inoltre, sta sviluppando un modello aziendale Amazon di consegne in franchising per il quale le aziende possono presentare domanda. Se operi su larga scala, forse dovresti rifletterci su e considerare di passare all’”intermodale”.Per esempio, Amazon ha ampliato la sua flotta di rimorchi, ha creato Amazon Air con 40 aeromobili e ha mosso i primi passi verso le spedizioni oltreoceano. (fonte: “The Rise of Amazon Logistics” – TTNews)

Il noleggio TIP trailer e l’effetto Amazon

Il noleggio TIP trailer consente un accesso flessibile ai rimorchi, sia nel caso in cui si necessiti di un rimorchio per effettuare una consegna una tantum, sia che si sia firmato un nuovo contratto con un cliente per un impegno a lungo termine. La flessibilità dei nostri contratti di noleggio permette di servirsi dei migliori rimorchi e della tecnologia di ultima generazione senza dover sostenere gli elevati costi iniziali di un acquisto e i costi generali di proprietà.

I clienti che noleggiano dei rimorchi tramite TIP Trailer Services possono godere di condizioni di noleggio preferenziali per ampliare la loro flotta di rimorchi o per ridurne le dimensioni, in base alle fluttuazioni della domanda. Inoltre, i clienti del noleggio TIP trailer beneficiano dei servizi di manutenzione e riparazione in tutta la vasta rete europea di TIP, costituita da officine e veicoli per l’assistenza mobile. Per scoprire in che modo TIP può aiutare la tua flotta a sfruttare l’effetto Amazon con il noleggio TIP trailer, contatto noi.

¹ Fonte: EuropeAutonews

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *